XAVEER DE GEYTER, VINCITORE DEL PREMIO BIENNALE ‘13 BIGMAT INTERNATIONAL ARCHITECTURE AWARD, IN MOSTRA A ROMA

XAVEER DE GEYTER, VINCITORE DEL PREMIO BIENNALE ‘13 BIGMAT INTERNATIONAL ARCHITECTURE AWARD, IN MOSTRA A ROMA

Inaugurata il 18 febbraio la mostra “XDGA_160 EXPO” negli spazi di Casa dell’Architettura a Roma

Il vincitore del premio biennale “‘13 BigMat International Architecture Award” Xaveer De Geyter Architects (XDGA) è il protagonista della mostra XDGA_160 EXPO, proprio nell’anno in cui il Premio Internazionale torna per la sua seconda edizione.

La mostra, aperta al pubblico fino al 17 marzo, è stata curata dal Belgian architecture center CIVA, da Federico de Matteis (Sapienza Università di Roma) e dallo studio XDGA, raccoglie 24 modelli dei suoi più importanti lavori tra progetti, studi urbani e partecipazioni a concorsi.

Tra i concept del famoso studio belga è esposto anche Elishout Kitchen Tower Campus COOVI di Brussels, progetto che si è aggiudicato il primo posto nell’edizione 2013 del Premio promosso da BigMat International.

Anche per questa seconda edizione il Premio biennale “‘15 BigMat International Architecture Award” si propone di scoprire e valorizzare le eccellenze dell’architettura come  Xaveer de Geyter; le iscrizioni aperte a gennaio proseguiranno fino al 1° maggio 2015.

Il Premio è rivolto agli architetti di 6 Paesi — Belgio, Francia, Italia, Repubblica Ceca, Spagna e per la prima volta anche Portogallo — ed è manifestazione della filosofia del Gruppo BigMat il quale, anche in un periodo di recessione come quello attuale, vuole valorizzare e premiare le figure professionali della filiera incentivando il ruolo degli architetti nella società contemporanea e favorendo il dialogo per sviluppare un’edilizia di alta qualità.

Sul sito www.architectureaward.bigmat.com è possibile consultare il bando e candidarsi con il proprio progetto.

Per questa seconda edizione la comunicazione del premio si declina anche in versione 2.0 con il blog www.bmiaa.com che raccoglierà tutte le news sul premio, sul mondo dell’architettura e di BigMat; e i due profili Twitter e Facebook per interagire ed entrare in contatto con il mondo social.

Per partecipare gli architetti dovranno risiedere professionalmente in uno dei 6 Paesi europei in cui BigMat è presente (Belgio, Francia, Italia, Portogallo, Repubblica Ceca e Spagna) e i progetti candidati dovranno essere stati realizzati nel proprio paese nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2011 e il 1° gennaio 2015.

Solo per il Portogallo, alla sua prima partecipazione, sarà possibile presentare opere realizzate tra il 1° gennaio 2007 e il 1° gennaio 2015.

Ogni partecipante potrà presentare più progetti registrandoli sul sito dedicato al Premio.

 

La prestigiosa giuria internazionale sarà coordinata e presieduta dall’architetto Jesús Aparicio. I giurati internazionali, personalità illustri del mondo dell’architettura come Francesco Del Co per l’Italia, selezioneranno 18 finalisti e tra questi eleggeranno il vincitore del Gran Premio Internazionale oltre a 6 vincitori dei Premi Nazionali.

Sarà inoltre attribuita una Menzione Speciale Giovani Architetti a un’opera di un architetto di età inferiore ai 40 anni al momento della conclusione dei lavori.

La selezione si concentrerà su opere architettoniche di ogni tipologia (residenziale, commerciale, industriale, edilizia pubblica, ecc.) che abbiano contribuito alla cultura architettonica contemporanea in uno dei paesi indicati mantenendo il legame con la storia dell’architettura e una particolare attenzione per il rispetto di un’edilizia sostenibile mirata ad aumentare il comfort abitativo.

Anche quest’anno il valore dei riconoscimenti assegnati ammonterà a una cifra importante e saranno così suddivisi:

  • Grande Premio Internazionale BigMat ’15 30.000 euro.
  • 5 Premi BigMat ’15 5.000 euro (assegnati ai finalisti non vincitori del Gran Premio)
  • 12 premi per i finalisti BigMat ’15 1.500 euro (assegnati ai secondi e terzi classificati dei Premi Nazionali BigMat di ogni Paese partecipante).
  • 1 Menzione Speciale Giovani Architetti

La cerimonia di premiazione e consegna dei riconoscimenti avrà luogo venerdì 20 novembre 2015 durante il Congresso annuale del Gruppo BigMat che si terrà a Berlino, in Germania.

 

Il comitato di Giuria:

Jesús Aparicio – Presidente di giuria Dottore Architetto e Cattedratico di Progetti Architettonici della E.T.S.A.M.

Jesús Donaire – Segretario di giuria Architetto e Professore Associato di Progetti Architettonici della E.T.S.A.M.

Francesco Dal Co – Italia Architetto e Direttore del magazine di architettura internazionale Casabella.

Olivier Bastin – Belgio Professore di architettura e Architetto del Ministero della Regione di Bruxelles.

Heinri Ciriani – Francia Architetto e medaglia d’oro per il French Architecture Academy nel 2012.

Manuel Aires Mateus – Portogallo Architetto e fondatore di Aires Mateus Associados e professore all’Accademia di Architettura di Mendrisio, Svizzera.

Martin Rajnis – Repubblica Ceca Architetto e fondatore di Hut’ architektury e del Global Prize of Sustainable Architecture nel 2014.

Antonio Ortiz – Spagna Architetto e fondatore di Cruz y Ortiz Architectos e medaglia d’oro dell’architettura al CSCAE nel 2014.

 

160_expo_xdga_09©CIVA-665x1024

 

logo premio BigMat 15

 

Chi è BigMat

Fondato nel 1981, presente in 7 Paesi in Europa (Belgio, Francia, Italia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia e Spagna) con 848 Punti Vendita e dal 1994 in Italia con 172 Punti Vendita, BigMat propone materiali, soluzioni e tecnologie per la costruzione, la ristrutturazione e la manutenzione della casa.

Offre soluzioni all’avanguardia e attente all'ambiente, che vanno dai materiali edili ai manufatti in legno, dalle finiture d'interni fino al gardening.

Ogni Punto Vendita BigMat ha in media oltre 15mila referenze in pronta consegna selezionate e testate a livello internazionale.

BigMat è anche una linea di prodotti professionali che copre tutte le esigenze dell'operatore edile e dell'appassionato evoluto e competente.

Posted on 20 febbraio 2015 in BigMat, comunicati stampa

Share the Story

Back to Top