THE NEXT NEST OSPITA IL CASTELLO DI RIVOLI E LA CITTÀ DI MATERA

THE NEXT NEST

OSPITA IL CASTELLO DI RIVOLI E LA CITTÀ DI MATERA

Un’esposizione interdisciplinare dedicata al tema dell’abitare, un contenitore di eventi tra design e cultura, che il 14 e il 15 aprile apre le porte a due eventi da non perdere.

Torino, 11 aprile 2016

Dopo l’inaugurazione di sabato 2 aprile, che ha visto protagoniste le performance di live painting di Daniele Galliano e le musiche di Saturnino Celani e Livio Magnini, THE NEXT NEST, progetto artistico interdisciplinare dedicato al tema dell’abitare per la XXI Triennale Esposizione Internazionale di Milano 2016, giovedì 14 e venerdì 15 aprile apre le porte del suo spazio interattivo Expo Gate – Sala Leonardo di Milano per accogliere e ospitare il workshop “Form – function” curato dal Dipartimento Educazione del Museo d’Arte Contemporanea del Castello di Rivoli e l’incontro “Matera 2019. Una scommessa per l’Italia” a cura della Fondazione Matera-Basilicata 2019.

THE NEXT NEST è uno spazio dedicato al “bambino da 0 A 90 anni” dove fare l’esperienza di progetto, dove osservare con gli occhi e con le mani per imparare a guardare le realtà, dove stimolare il “pensiero progettuale creativo”, uno spazio interattivo in cui il visitatore diventa “Visit-Attore”. Una mostra in continuo divenire, con incontri in cui approfondire progetti e visioni future delle nostre città, attraverso un’installazione interattiva, modificata nel tempo dagli interventi degli artisti, dalle esperienze dei workshop, e dall’intervento del “Visit-Attore” tramite l’interaction design.

In questo contesto, giovedì 14 aprile, a partire dalle 10, THE NEXT NEST ospita “Form – function”, il workshop organizzato dal Dipartimento Educazione del Museo d’Arte Contemporanea del Castello di Rivoli. Un team game in cui un materiale di scarto come le vecchie copie di un quotidiano viene riconvertito e si trasforma in insoliti oggetti di design, nel caso specifico in una serie di sedute. Lo spazio della Sala Leonardo si arricchirà così di nuovi elementi di arredo che diverranno parte stessa dell’installazione; oggetti funzionali e di design, frutto di un’esperienza creativa che porta il percorso di THE NEXT NEST a intrecciarsi con il fermento del Salone Internazionale del Mobile di Milano, che prende il via proprio negli stessi giorni.

Un gioco di squadra con poche regole, in cui ciascun partecipante potrà attingere al proprio potenziale creativo e confrontarsi con il resto del gruppo per attivare un’azione collettiva che trasformi uno scarto in una risorsa. Uno slittamento di senso che sviando l’uso quotidiano dell’oggetto ricerca e trova, sotto nuove forme, impensabili funzioni. I giornali resi illeggibili, perché riavvolti fino a diventare rotoli, elementi modulari da assemblare, diventano con un semplice gesto materia creativa allo stato puro. Capovolgendo la funzione originaria, la superficie piatta e bidimensionale, organizzata in segni e dotata di un suo senso, diviene un oggetto tridimensionale, una sedia, frutto del lavoro collettivo.

sedute seduta bis

 Venerdì 15 aprile, dalle 11,30 alle 12,30, toccherà invece all’incontro “Matera 2019. Una scommessa per l’Italia”, organizzato dalla Fondazione Matera – Basilicata 2019, partner di THE NEXT NEST, durante il quale Paolo Verri, direttore della Fondazione presenterà il concept del progetto, oltre a raccontare come Matera si sta preparando all’appuntamento che porterà in Basilicata decine di città europee, di operatori culturali, di creativi e di semplici cittadini che ibrideranno le loro idee e le loro progettualità con quella della città lucana e del territorio circostante. Il tema dell’anno sarà “Open Future” e sarà declinato in cinque aree di riflessione: Futuro Remoto, Radici e Percorsi, Continuità e Rotture, Connessioni e Riflessioni, Utopie e Distopie. Quattro grandi mostre, 52 settimane di appuntamenti creati collettivamente, un ruolo basilare delle scuole e degli anziani. Questa la traccia di lavoro di un percorso davvero innovatore, per una nuova idea di cultura, di sud, di Italia… Matera, un nido per il futuro.

THE NEXT NEST proseguirà il suo ruolo di contenitore di eventi anche nei mesi successivi con un calendario già fissato:

  • martedì 3 maggio dalle 18,00 alle 18,30, incontro “Matera 2019, un progetto partecipato per nuove forme di sviluppo urbano” a cura della Fondazione Matera – Basilicata 2019, coordinato da Marino Maugeri e con la partecipazione di Rossella Tarantino, Massimiliano Burgi, Elena Carmignani;
  • mercoledì 4 maggio, dalle 10 in poi workshop “Abi-tanti” a cura del Dipartimento Educazione del Museo d’Arte Contemporanea del Castello di Rivoli;
  • sabato 14 maggio, performance di live painting di Daniele Galliano con musiche di Saturnino Celani e Livio Magnini;
  • martedì 7 giugno, dalle 11 alle 13, incontro “Matera 2019, ovvero della sperimentazione turistica”, a cura della Fondazione Matera – Basilicata 2019. Presentazione dei lavori dei partecipanti al Master del Sole 24 Ore in Economia e Management dell’arte e dei beni culturali. Partecipano Giovanni Padula e Paola Verri, coordina Elisa Greco;
  • sabato 18 giugno, performance di live painting di Daniele Galliano con musiche di Saturnino Celani e Livio Magnini;
  • venerdì 15 luglio, dalle 18 alle 18,30, incontro “Matera 2019, nuovi modelli per il design contemporaneo. Casa Matera e l’open design school”, a cura della Fondazione Matera – Basilicata 2019. Partecipano Stefano Micelli, Emaniele Cifarelli, Joseph Grima, Aurelia Sole, coordina Luca Ballarini;
  • sabato 23 luglio, performance di live painting di Daniele Galliano con musiche di Saturnino Celani e Livio Magnini;
  • venerdì 9 settembre, “Materadio 2016, la festa di Radio Tre torna a Matera per raccontare l’utopia”, partecipano Marino Sinibaldi e Paolo Verrri, coordina Giorgio Zanchini;
  • sabato 10 e domenica 11 settembre, itinerario tra architettura e design: un viaggio tra la Triennale di Milano e la Biennale di Venezia;
  • lunedì 12 settembre, evento di chiusura di THE NEXT NEST.

Altri eventi sono in fase di definizione; gli appuntamenti potrebbero subire variazioni: per tutti i dettagli e gli aggiornamenti consultare il sito www.nest.city.

Posted on 11 aprile 2016 in comunicati stampa, The Next Nest

Share the Story

Back to Top