Pensioni piu’ alte con gli stessi contributi: i rivoluzionari effetti della sentenza n. 3859/2014

La Cassa di Previdenza degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati presenta a Trento per la prima volta a livello nazionale l’iter che ha portato alla delibera che rivaluta di oltre il 50% in più il rendimento di quanto versato dai propri iscritti nell'ultimo triennio, senza che questi ultimi debbano pagare un solo euro in più.

Con la sentenza n. 3859 del luglio 2014 il Consiglio di Stato ha riconosciuto alle Casse di Previdenza privatizzate, con conti in ordine e sostenibilità previdenziale assicurata, di poter rivalutare in maniera più elevata i contributi previdenziali versati dagli iscritti, con l’effetto di generare pensioni finali talvolta considerevolmente più alte. Promotore di questa rivoluzione è la Cassa di Previdenza degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati che ha già deliberato di rivalutare di oltre il 50% in più il rendimento di quanto versato dai propri iscritti nell'ultimo triennio, senza che questi ultimi debbano pagare un solo euro in più.

Prima d’ora nessuno in Italia aveva osato tanto e l’ufficializzazione di questa iniziativa e dell’iter che l’ha resa possibile, non senza ostacoli da parte dello Stato, è stata raccontata dalle 11 nell’aula 001 della Facoltà di Lettere, da un parterre di relatori composto da Alessandro Maraschi, Coordinatore Comitato Amministratore della Cassa di previdenza Agrotecnici ENPAIA; Luigi Bassani, Dirigente f.f. Fondazione ENPAIA, Roberto

 

Orlandi, Presidente del Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati; Alessandro Bianconi, della Cassa Agrotecnici ENPAIA. A moderare l’incontro la giornalista Francesca Negri.

Se gli Agrotecnici sono stati i primi a percorrere con decisione la strada di consistenti miglioramenti previdenziali, la loro scelta produrrà un virtuoso meccanismo emulativo, perché adesso la stessa cosa può essere fatta anche da tutte le altre Casse previdenziali, chiamate pertanto a dare prova delle rispettive capacità gestionali, dalle quali ora più che mai dipende il futuro dei propri iscritti.

L’incontro è stato promosso da: Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati, Cassa di Previdenza Agrotecnici/ENPAIA, Collegio degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati di Trento e Bolzano.

Il Festival delle Professioni 2014 sarà più tecnologico che mai: il punto informativo di piazza Duomo a Trento sarà affiancato da un maxischermo dove poter assistere a tutte le conferenze in streaming; molti degli interventi saranno inoltre trasmessi live sul sito web del Sole 24Ore; i canali facebook internet e google saranno costantemente in fermento.

www.festivaldelleprofessioni.it

 www.facebook.com/festivaldelleprofessioni

www.youtube.com/user/FestivalProfessioni

http://video.ilsole24ore.com/SoleOnLine5/Video/Impresa%20e%20Territori/Lavoro/2014/diretta-festival-professioni-trento/festival-professioni-trento.php

Posted on 17 ottobre 2014 in comunicati stampa, Festival delle Professioni

Share the Story

Back to Top