FARE IMPRESA NELLA TECNOLOGIA E NELLA CULTURA PER INNOVARE

Le start up adottate dalle medie e piccole imprese, progetto innovativo per creare economie

«E’ necessario rivalutare la centralità dell’impresa, soprattutto quella manifatturiera che entro il 2020, secondo le stime, dovrebbe produrre il 20% del PIL europeo. Una innovazione non solo nella dimensione tecnica e tecnologica, ma anche nel “fare impresa”, nella mentalità, nei linguaggi, nei rapporti tra le persone a tutti i livelli, che vi lavorano». Parole di Antonio Calabrò, direttore della Fondazione Pirelli, nell’incontro su La geografia dell’innovazione, cultura, professioni e giovani, organizzato dal GiPro – Tavolo dei giovani professionisti della Provincia Autonoma di Trento, università di Trento e Universiadi. Primo dei numerosi appuntamenti della seconda edizione del Festival delle Professioni in corso fino a sabato a Trento.

«L’impresa non solo crea lavoro e quindi ricchezza – ha spiegato Calabrò – ma è un luogo dove c’è e si crea, una nuova coesione sociale. L’azienda deve crescere ed innovarsi dal punto di vista tecnico ed umano per una vera e propria cultura d’impresa».

Proprio la cultura d’impresa è un altro basilare elemento per Calabrò. «Significa avere una formazione politecnica che unisca cultura scientifica a quella classica. Qui in Italia siamo bravissimi in questo a differenza del mondo anglossassone, molto preparato, ma specificatamente. In Italia lo spirito di Leonardo Da Vinci si sposa con il Rinascimento, ed è per questo che i nostri cervelli sono molto ambiti all’estero, per questo pensiero innovativo. Cervelli che però non riescono, o ben pochi, a rimanere nel loro Paese.

Qui deve entrare in campo la politica – conclude Calabrò – ed è la responsabilità che hanno i governi nel creare le condizioni perché rimangano qui i giovani capaci. Questa la scommessa per il futuro recente».

Molto interessante l’esperienza intrapresa in Lombardia evidenziata da Ambra Redaelli, Presidente regionale della Piccola Industria di Confindustria Lombardia.

E’ il progetto nazionale Adottup.

Posted on 18 ottobre 2013 in comunicati stampa, Festival delle Professioni

Share the Story

Back to Top