LA DOLOMITI SKY RUN PARLA 10 LINGUE: 200 ATLETI DA 10 PAESI DIVERSI

La Dolomiti Sky Run riconferma il suo spirito internazionale e i 4 punti UTMB®

Soddisfatti del riconoscimento del punteggio massimo (4 punti) come gara qualificante per The North Face® Ultra -Trail du Mont – Blanc®, gli organizzatori della Dolomiti Sky Run fanno un primo bilancio delle iscrizioni finora raccolte, si contano già oltre 200 iscritti da tutto il mondo ed è ancora in corso la promozione con quota di partecipazione a tariffa agevolata fino al 31 marzo.

Nella seconda edizione, dal 3 al 5 luglio 2015, la Dolomiti Sky Run parlerà diverse lingue europee e non solo, numerosi gli atleti stranieri che si sono già registrati.

Gli italiani confermano in gran numero la loro presenza, chi conosce lo scenario delle Dolomiti e ama le ultra trail non si è lasciato sfuggire l’occasione di registrarsi entro il 31 marzo per usufruire della quota agevolata (90 euro per i singoli e 160 euro per la staffetta).

Anche i runners stranieri non si sono fatti attendere, ben 9 i paesi da cui provengono: Francia, Germania, Inghilterra ma anche il nord Europa con iscritti dalla Norvegia. Non sono mancati poi gli atleti dell’est Europa nello specifico: Slovenia, Repubblica Ceca, Polonia; e proprio polacchi sono stati i primi atleti in assoluto a essersi iscritti il primo gennaio, giorno di apertura delle iscrizioni. Dai paesi del Sol Levante, Cina e Giappone, provengono infine gli atleti che arrivano da più lontano.

«Questi dati ci regalano una piccola grande soddisfazione – racconta Fabio De Mas dell’organizzazione – nonostante sia solo alla seconda edizione, la manifestazione è già conosciuta anche in Oriente. Ci fa piacere notare che gli atleti, pur di partecipare alla corsa, non si sono fatti intimorire da una lunga trasferta, segno che la Dolomiti Sky Run è davvero l’ultrai trail più bello al mondo. Un’ottima speranza per il futuro il fatto che la passione per le ultra trail stia prendendo piede anche in paesi non tradizionalmente appassionati delle corse estreme e che sempre più atleti ricerchino percorsi impegnativi come il nostro per confrontarsi con altri runners».

La cornice mozzafiato delle Dolomiti, la sfida dei 130 km e i 10.300 metri di dislivello positivo in 3 giorni, queste le leve che hanno spinto tanti atleti stranieri a iscriversi.

Potranno così conoscere e scoprire la bellezza del Trentino e del Veneto, dell’Alta via numero 1 e il potere della Dolomiti Sky Run che spinge a sfidare i propri limiti ma anche a conoscere persone da ogni parte del mondo.

Le iscrizioni sono aperte fino al 15 maggio 2015. È possibile partecipare sia come singoli sia come staffetta da due o tre atleti (maschili, femminile o miste). Dal 31 marzo al 15 maggio 2015 la quota di iscrizione per i concorrenti singoli salirà a 110 euro e per le staffette a 200 euro.

 

Info sulla Dolomiti Sky Run

Seconda edizione della Dolomiti Sky Run, la nuova ultra trail che in molti definiscono la più bella d'Europa. Centotrenta chilometri di percorso sulla mitica Alta Via numero 1 delle Dolomiti, patrimonio mondiale dell'UNESCO.  La gara, che si terrà dal 3 al 5 luglio 2015, è ideata e organizzata dall'Associazione Sportiva Dilettantistica Dolomiti Sky Run affiliata al Coni e all'AICS.

Ambientata in una scenografia unica e stupefacente, metterà ancora una volta alla prova i numerosi atleti che dovranno affrontare la sfida e superare i propri limiti per fronteggiare, a piedi e in semi autosufficienza, questa competizione unica nel suo genere per bellezza dei luoghi e varietà di percorso.

Confermato infatti anche per questa edizione tutto il fascino del tracciato che porterà gli atleti da Braies (BZ) a Belluno, con una novità eccezionale: grazie al nulla osta del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, nell’ultimo tratto da Duran a Belluno, che lo scorso anno aveva subito variazioni per i danni del maltempo, gli atleti transiteranno per i Van di Città (Van de Zità), zona naturalistica e riserva a protezione integrale che si distingue per le alte conche carsico-nivali appartate e silenziose; un santuario della natura dall’imperdibile originalità e integrità del paesaggio.

Il percorso, in totale, sarà di 130 chilometri con dislivello positivo (cioè verso l'alto) di 10.300 metri e negativo di 11.200 metri. Una sfida da vivere a tutta adrenalina e ad alta quota fino a toccare i 2.580 metri nel cuore delle Dolomiti, si passerà per i gruppi montuosi Fanis, Croda Rossa, Tofane, Cinque torri, Nuvolau, Pelmo, Civetta, Moiazza, San Sebastiano, Tamer, e Schiara. Il punto più alto del percorso verrà toccato dopo circa 40 km, quando gli atleti raggiungeranno i 2.580 metri d'altitudine della forcella Lagazuoi per poi continuare attraverso il passo Falzarego in direzione del rifugio Averau.  Il tracciato prosegue in direzione del monte Pelmo da dove poi gli atleti raggiungeranno il rifugio Sonnino, punto panoramico ideale per apprezzare la maestosa parete settentrionale del monte Civetta. Seguiranno una serie di sali e scendi misti fino a raggiungere le ultime tappe impegnative e infine lo spettacolo conclusivo dei Van di Città per poi arrivare al traguardo di Belluno.

 

Iscrizioni e percorso completo su www.dolomitiskyrun.it.

Tutte le news verranno pubblicate anche sulla pagina Facebook www.facebook.com/dolomitiskyrun.

 A questo link il video di anticipazione della Dolomiti Sky Run 2015: https://drive.google.com/file/d/0B8MyVYSBnkYgQzlUNGlBdGJHZGc/view

ITRA_MEMBER_5Senza titolo

 

Posted on 27 marzo 2015 in comunicati stampa, Dolomiti Sky Run

Share the Story

Back to Top